Moshe Ya'alon La Guerra del Líbano de 1982, denominada por Israel «Operación Paz para Galilea» y también a veces conocida como Primera Guerra del Líbano, fue un conflicto armado que dio inicio el 6 de junio de 1982 cuando las Fuerzas de Defensa de Israel invadieron el sur del Líbano con el objetivo de expulsar a la OLP de dicho país. Tale intervento diede origine alla prima guerra israelo-libanese. Il trattato non fu però mai ratificato e nel marzo del 1984, sotto la pressione della Siria, il Libano disconobbe l'accordo. Vero e proprio mosaico di religioni differenti, il Libano è stato il teatro di una feroce guerra civile che per decenni ne ha sconvolto gli equilibri interni dividendo un paese che fino ad allora poteva rappresentare un esempio di tolleranza e convivenza tra fedi diverse, che vivevano pacificamente nello stesso Stato pur con le inevitabili difficoltà ed incomprensioni. Il 21 aprile 1982, dopo che una mina uccise un ufficiale israeliano in Libano, l'aviazione israeliana attaccò la città costiera di Dāmūr, controllata dai Palestinesi, uccidendo 23 persone. Syria backed the anti-Arafat PLO forces of Abu Musa in the Beka valley from May 1983. contro Israele, 1970 - massacro dello scuolabus di Avivim, - 1972 - Raid aerei israeliano in Siria e Libano, - 1973 - operazione Primavera di Gioventù, 1975 - inizio della guerra civile libanese, 1978 - 1ª invasione israeliana del Libano, 1982 - 2ª invasione israeliana del Libano, 1985 - attentato contro la British Airways in via Bissolati, 1985 - attacco di Larnaca e sequestro della, 1993-1999 - attentati suicidi palestinesi, 1997 - attentato al mercato di Mahane Yehuda, - 2002 - attentato al mercato di Mahane Yehuda, 2006 - operazione Bringing Home the Goods, 2006 - 3ª invasione israeliana del Libano, - 2006 - esplosione alla spiaggia di Gaza, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Guerra_del_Libano_(1982)&oldid=117431992, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Lanciatori di missili terra-aria principali, Dal punto di vista militare israeliano, l'invasione fu un successo, per aver allontanato l', La forza militare siriana fu indebolita da perdite in azione bellica, specialmente registrate nel campo aeronautico. En junio de 1978, las fuerzas israelíes se retiraron del Líbano, exceptuando lo que Tel Aviv denominó «zona de seguridad». Para supervisar su aplicación se creó un Grupo de Vigilancia formado por Estados Unidos, Francia, Siria, Líbano e Israel. Centro de Estdios Argentinos, ed. Dopo aver attaccato l'OLP, i siriani e le forze musulmane libanesi, Israele occupò il Libano meridionale. In realtà, quella che si può chiamare prima guerra israelo-libanese, arrivò fino a Beirut dove aveva sede l’Olp (Organizzazione per la Liberazione della Palestina). Zvi Zamir, Abu Abbas Mohammed Deif The siege of the town provoked a strong protests and a rebellion by officers and soldiers from Qbayyat based in an army barracks in Jounieh who wanted to deploy and halt the fighting.» da, Building a Terror Network: 'The Road to 9/11, Lebanese civil war 1982 Full of Pictures and Information, Conflitto del Libano meridionale (1982-2000), Organizzazione per la Liberazione della Palestina, massacro dei campi profughi beirutini di Sabra e Shatila, Risoluzione n. 425 del Consiglio di Sicurezza, Consiglio Libanese per lo Sviluppo e la Ricostruzione, http://www.10452lccc.com/barakat/barakat.june.97.teste.htm, Sharon's war crimes in Lebanon: the record, Lebanon 1982: The Imbalance Of Political Ends And Military Means, RealClearPolitics - Articles - Israel's Lost Moment, 1948-1967 - Lista degli attacchi terr. Gli stessi media riferirono del coraggio e il valore dei soldati in battaglia, ma non fecero menzione di perdite. Durante la ocupación israelí de Beirut, se permitió la entrada de milicias cristiano-falangistas libanesas a la zona oeste de la ciudad, donde se encontraban dos campos de refugiados. Desde 1981, los combates en el sur del Líbano habían involucrado a Hezbolá y a las fuerzas israelíes y del ESL. Nel 1978, Israele aveva già tentato un'invasione del Libano per creare una "zona cuscinetto", con l'Operazione Litani. Storia Palestina: Guerra del Libano 1982 Il Libano era caratterizzato dalla rivalità tra cristiani (filofrancesi di destra), mussulmani e laici. L'aviazione israeliana abbatté 86 aerei siriani, affermando di non aver subito alcuna perdita nei combattimenti aerei; un risultato ottenuto principalmente grazie alla combinazione tra caccia, droni Mastiff - che provocarono l'accensione dei radar di ricerca delle postazioni SAM siriane[9] - e controllo radar aerotrasportato basato su aerei E2 Hawkeye, che guidarono con precisione i caccia israeliani sui bersagli siriani[10]. Donne, bambini, vecchi e giovani giacevano sotto il sole cocente. Goni Hernik al tempo della conquista di Beaufort". Más de 300 000 libaneses y 30 000 israelíes se vieron obligados a huir de sus hogares para no perecer en la contienda. Ogni tanto vale la pena anche ripassare o studiare un po’ di storia, per capire meglio il contesto di Israele e la sua realtà odierna. La prima guerra del Libano (ebraico מלחמת לבנון, Milkhemet Levanon, Milkhemet Levanon, arabo حرب لبنان, ossia "Guerra del Libano"), anche indicata in ambito militare israeliano con l'espressione Operazione Pace in Galilea (מבצע שלום הגליל, Mivtsa Shalom HaGalil), cominciò il 6 giugno 1982, allorché le Forze di Difesa Israeliane (FDI) invasero il sud del Paese dei cedri. Organización para la Liberación de Palestina, Día Internacional de los Niños Víctimas Inocentes de Agresión, «The Israeli Experience In Lebanon, 1982-1985», «Twentieth Century Atlas - Death Tolls and Casualty Statistics for Wars, Dictatorships and Genocides», Beirut Palestinians recall «Sabra, Shatila massacre», «Los Servicios de Inteligencia Israelíes en el contexto de la Guerra del Líbano y su objetivo‘Hezbollah’.», https://es.wikipedia.org/w/index.php?title=Guerra_del_Líbano_de_1982&oldid=130185390, Wikipedia:Páginas con plantillas con argumentos duplicados, Wikipedia:Artículos con datos por trasladar a Wikidata, Wikipedia:Artículos con pasajes que requieren referencias, Wikipedia:Artículos con identificadores LCCN, Licencia Creative Commons Atribución Compartir Igual 3.0. Moshe Dayan Assediati nel settore Ovest di Beirut e assoggettati a pesanti bombardamenti, l'OLP e le forze siriane della FAD (Forze Arabe di Dissuasione), giunte in Libano nel corso della guerra civile libanese su incarico della Lega Araba, negoziarono lo sgombero dal Libano dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina sotto la protezione di organizzazioni internazionali istituzionalmente neutrali. Durante el verano de 1982, Israel puso en marcha nuevamente una gran ofensiva contra el país vecino. Salah Shahade Gli organizzatori dichiararono che 400.000 persone avevano partecipato al raduno, ed è per questo che esso divenne noto come il "raduno dei 400.000", ma il numero dei partecipanti è attualmente stimato essere stato assai minore.[2]. Il governo d'Israele dette il via libera all'invasione come risposta al tentativo di assassinio messo in atto da parte del Fath contro l'ambasciatore nel Regno Unito Shlomo Argov, e in risposta ad attacchi d'artiglieria dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina contro aree popolate nel nord della Galilea. El 16 de septiembre, dichas milicias entraron a los campos e iniciaron la ejecución de unos 3.500 refugiados palestinos en la ciudad (véase Matanzas de Sabra y Chatila).[9]​. In pochi giorni le truppe israeliane arrivarono alla capitale Beirut, che venne cinta d'assedio. Dal luglio 2006, allorché la maggior parte degli israeliani ha cominciato a chiamare il conflitto in Libano "seconda guerra libanese", la guerra del 1982 è stata spesso chiamata "prima guerra libanese". Yitzhak Shamir Ariel Sharon The town was besieged. Los combates acabaron al llegar las partes contendientes, con la mediación de Estados Unidos, a un acuerdo por el que se estipulaba que los combatientes de Hezbolá no atacarían el norte de Israel y que los israelíes no atacarían a personas o blancos civiles en el Líbano.[10]​. Desde entonces, el clima de tensión y desencuentro ha sido constante en la zona. Izz al-Din al-Qassam Il Primo ministro d'Israele annunciò che Beaufort era stata conquistata "senza subire perdite", malgrado si sapesse che 6 soldati del corpo speciale Sayeret Golani, incluso il comandante della Sayeret, maggiore Goni Hernik, erano caduti in combattimento. Il caso più famoso della cooperazione fra stampa scritta e parlata e governo avvenne durante la conquista dell'antico castello crociato di Beaufort. Fu quindi deciso il ritorno della Forza Multinazionale in Libano. Véase también la Operación Lit… Mahmūd Abbās L’OLP e i suoi alleati musulmani e drusi vennero messi alle corde dalle superiori … La operación militar recibió el nombre de 'Paz para Galilea'. Ahmed Jibril Abd al-Aziz al-Rantissi Zuheir Mohsen Abu Ali Mustafa La guerra civile tra le milizie di questi partiti era iniziata nel 1976 e segnò il suo apice con l’attentato che distrusse la sede falangista di Beirut e … Nel 1982, per risolvere una volta per tutte la questione palestinese in Libano, Tel Aviv decise un intervento massiccio in Libano, che verrà ribattezzato “Prima Guerra Israeliano-Libanese”. Il Segretario generale dell'ONU espose nel suo rapporto al Consiglio di Sicurezza (S/14789, S/15194) che dall'agosto 1981 al maggio 1982 compresi, vi furono 2096 violazioni dello spazio aereo libanese e 652 violazioni delle acque territoriali libanesi (Chomsky, 1999, p. 195; Cobban, 1984, p. 112)[6]. Abba Eban Meir Dagan Il Segretario generale dell'ONU ha concluso che, per quanto riguardava le Nazioni Unite, il ritiro israeliano dal Libano del 16 giugno 2000, in accordo con la Risoluzione n. 425 del Consiglio di Sicurezza del 1978, metteva fine all'invasione israeliana del 1982. Con il patrocinio degli Stati Uniti, Israele e il Libano raggiunsero il Trattato di Pace tra Israele e Libano nel maggio del 1983 nel quale si stabilivano le tappe per il ritiro delle forze israeliane dal Libano. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 22 dic 2020 alle 11:07. Amin al-Husseini L'OLP divenne una forza potente e svolse un ruolo decisivo nella prima guerra civile libanese, scoppiata per precedenti inadeguatezze del quadro istituzionale interno libanese ma in gran parte per lo sconvolgimento provocato (specialmente nel meridione libanese sciita e contadino) dai profughi palestinesi, presenti in modo significativo anche a Beirut, dove i miliziani usavano girare armati in seguito agli accordi del Cairo della Lega Araba, sottoscritti anche dal Libano. Un membro dell'Hadash Knesset, Meir Vilner, disse nella seduta plenaria del Knesset che "Il governo sta trascinando Israele nell'abisso.