Poi ho percepito in un lampo che per loro il futuro non esiste ed ho compreso che era nostra la follia nell’immaginare che un ottantenne potesse rinunciare a tre mesi di prezioso presente per un futuro che non ha. Il Diavolo Esiste. Il presente risulta, ad un rigoroso studio logico e matematico non esistere, in quanto per quanto si voglia delineare e limitare la sua definizione nello spaziotempo di fatto è infinitamente piccola, e quindi non si può misurare. (Sant’Agostino) Non posso cambiare il passato ma posso provare a migliorare il futuro. Io penso che esiste il passato …il futuro ..ma NON esiste il presente . Il futuro semplice indica un’azione che si svolgerà in un tempo futuro rispetto a quello della frase . Pur sembrando scontata, la definizione di "presente" risulta invece più complessa di quanto possa apparire. Nell’epoca moderna non siamo abituati a pensare al diavolo. Il futuro, inoltre, può avere diverse funzioni. Questo momento è il solo che esiste. E se non agisci non semini. - il futuro NON esiste concretamente, quando arriverà esisterà realmente e sarà anch' esso il PRESENTE. FUTURO NEL PASSATO. Più invecchio e più ho la sensazione che il tempo trascorra sempre più in fretta. Purtroppo, proprio ciò che varrebbe la pena vivere non esiste. Condividendo un pensiero si ha la probabilità che ci sia qualcuno che possa replicare, così come ha fatto in questa nota il Professor Salvatore Niccoli, che ci fa piacere condividere. E‟ come se fossimo in una casa con diverse stanze e in quella in cui Del presente infatti si può studiare solo il suo intorno (limite) che è formato da un po' di futuro e da un po' di passato. Infatti, il presente non esiste. Al di sotto non ha senso parlare di tempo. Ha detto che sarebbe partito domani . In fisica esiste una unità di misura chiamata quanto di tempo: l'intervallo di tempo più piccolo che si può considerare tale. Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice.La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.” Paulo Coelho Siamo stati noi pazzi solo ad ipotizzare una simile privazione. Io credo che almeno su questo argomento io la penso in maniera opposta alla tua tesi . Domani comincerò a studiare . (Ambrose Bierce) Lo stupido parla del passato, il saggio del presente, il folle del futuro. Quindi nel mio presente vedrei il suo futuro, apparentemente già scritto, visto che lo vedo NEL MIO PRESENTE. Il futuro non c'è. Nel primo punto abbiamo visto come grazie alla teoria della relatività di Einstein, il destino esista e tutto sia già scritto. Il Collegio 4, l’ansia di Mario Tricca è quasi arte: «Ho paura del futuro anche se non esiste, siamo sempre nel presente». “Io non vivo né nel mio passato, né nel mio futuro.Possiedo soltanto il presente, ed è il presente che mi interessa. “Io non vivo né nel mio passato, né nel mio futuro.Possiedo soltanto il presente, ed è il presente che mi interessa. Pubblicata il 23 Luglio 2016 at 600 × 450 in Il “Futuro”: ... senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro. Sì, perchè cio’ che fai oggi è il seme che sboccerai nel domani. Il passato non esiste in quanto non è più, il futuro non esiste in quanto deve ancora essere, e il presente è solo un istante inesistente di separazione tra passato e futuro. Non è un caso che le grandi filosofie ellenistiche e le religioni orientali ci hanno sempre esortato a concentrarci esclusivamente sul momento presente, perché le nostre vite si dispiegano solo nel presente: perché tormentarci per un passato che non esiste più e consumarci con l’ansia per un futuro che non esiste ancora, se solo il presente esiste? Ecco il segreto. È una possibilità che noi inevitabilmente subiremo senza cruccio eccessivo, tanto, quando viene, è PRESENTE. Paolo arriverà tra due settimane . Immersi nel presente, il “futuro” non esiste neanche verbalmente, resta aleatorio. Ma il cavallo è la scia, non il singolo fotogramma e già sta sia nel passato che nel futuro.Il passato nessuno lo ha distrutto, ed è anche già nel futuro, solo che non lo conosce, perché probabilmente, almeno per noi, poterebbe essere biologicamente dannoso conoscerlo e ci siamo evoluti in maniera da non avere sensi temporali sul tempo futuro. Per parlare di destino bisogna innanzitutto analizzare la struttura del tempo, capire cos'è il tempo, ma soprattutto capire che il tempo non esiste, bensì è solo una percezione che abbiamo in questo nostro mondo a 3 dimensioni, poichè il tempo esiste perchè esiste lo spazio. Per esprimere l’idea di futuro nel passato (cioè di un’azione posteriore rispetto a un’altra azione ambientata nel passato) si usa il condizionale passato . Non c’è alcun dubbio che la capacità di saper vivere il presente è fondamentale. Adesso, nel presente, i problemi non esistono perché scopriamo che siamo perfetti e integri. La velocità con cui passa dipende molto dall’età di chi riflette. TEORIA RIVOLUZIONARIA DEL TEMPO. Anche tu che leggi te ne stai rendendo conto. Il tempo non esiste, e solo un’illusione. Essa può infatti variare in base alla collocazione spaziale dell'osservatore.. Costruiamo il futuro, ma non siamo del futuro. Se infatti con quel “esiste” si intende un esistere adesso, allora solo il presente esiste, ma se si intende la “vera” e “semplice” proprietà di esistere, allora non è vero che esiste solo il presente: esiste il passato, ed esiste anche il futuro. L’eternista può addirittura non negare ciò, seguendo l’esempio di prima. L'unica cosa che possiamo affermare con convinzione è che in un'era di grandi cambiamenti il futuro sarà diverso dal presente, ma anche che dobbiamo prenderci le responsabilità delle scelte che vengono prese oggi per orientarlo. Gli domandò cosa avrebbe fatto . Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice.La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.” Paulo Coelho Il loro menefreghismo sconsiderato mi urtava e non potevo accettarlo. Ci sfugge e non si ferma. Spesso ci domina, perché siamo fragili. Il diavolo esiste? Roberto Degli Esposti, Executive Business Coach di Scoa, sarà uno dei relatori della tavola rotonda dedicata al Lavoro del futuro.A lui abbiamo chiesto un parere sui cambiamenti in corso nel mondo del lavoro. Lo ha scritto su Twitter lo stesso francese, sottolineando la "piena unità" fra i 27 " Il presente esiste ma non è percepibile. Se invece puoi davvero lasciare andare l'idea di errore, inteso come colpa da scontare, e le impressioni di un passato e di un futuro illusorie, perché comunque si tratta di dimensioni altre e diverse dall'adesso, letteralmente non hai tempo per il karma (No Time for Karma), ma solo per vivere il presente e probabilmente l'unica cosa che vorrai ricordare sono le regole del gioco della vita. Espulsa Alysia mercoledì 30 ottobre 2019 01:26 Fabio Fabbretti FUTURO SEMPLICE, INDICATIVO. (Mahatma Gandhi) Presente: quella parte dell’eternità che separa il regno della delusione da quella della speranza. Nel parlato e nello scritto informale si può usare anche un tempo passato del verbo dovere con l’infinito Il presente non esiste, trascorre velocemente. Un primo modo per capire, in maniera non esperienziale, il concetto del tempo è quello di provare a spostare il proprio punto di osservazione. Il passato ci appartiene, ma noi non apparteniamo al passato: noi siamo del presente. Scientificamente provato. In tal senso non è possibile stabilire - in via assoluta - un flusso temporale univoco che identifichi il passato, il presente e il futuro. Talvolta, ci dimentichiamo di vivere il presente: preferiamo guardare il passato o ci proiettiamo verso il futuro. Se lo facciamo, lo immaginiamo come un personaggio mitologico rosso e con le corna. Invece il diavolo esiste ed è molto più presente • Può esprimere un garbato ordine (futuro iussivo) . ... Il futuro non esiste. PUNTO 2. Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell’anima. E con questo si potrebbe tranquillamente affermare che il destino esiste. Lo consideriamo una caricatura poco credibile e molto lontana dalla realtà. Ora, siccome questo quanto non è percepibile perchè è molto piccolo, a noi sembra che ogni istante sia già passato o debba ancora avvenire. Il lavoro del futuro sarà uno dei temi al centro dell’evento People at work, promosso da Hr-Link e rivolto alla community Hr, in programma il prossimo 2 luglio a Milano. Sappiamo che il futuro non esiste, ma che è possibile immaginarlo. Non occuparti a pensare troppo al futuro a pianificare cio’ che non c’è, fai piazza pulita dei fantasmi, almeno per oggi, e trasforma il presente, l’istante, l’adesso, in un regalo che farai al tuo futuro. Definizione. Segui il mio ragionamento .)